Monday, April 16, 2012

A POEM OF MY OWN

Good evening readers!

How do you feel tonight?
How was your day?

In today's post I will introduce (for the first time this close) my poems.
I just want to share with you all what I wrote in the book, what is really me.
The book "Straniera dentro" (Foreign inside) contains 40 poems I wrote during 14 years (I wrote much more, but they are not published yet).
It is a little strange to me having these pieces of me published and people reading them, but it gives me a great satisfaction when a person contacts me and tells me he/she loves my poems.
Therefore, I want to publish one here tonight, and maybe I will write more poems here and there in the future.
Some of them were born in English, but I "had" to translate them into Italian for the publishing.
Here I will obviously write bilingual, as always.

Please, please.. let me know what you think about it.
Ok?

I want to start with the poem that gives the title to the book:

RESTLESS

Feeling foreign inside
deep in the soul
being a stranger of the world.
Not satisfied in the existence 
restless in commonplaces
and in the too narrow spaces
transient flights 
from here, sudden and nostalgic dreams
of freedom.


When I write I poem, I never (never!) think about what to write. I get a rush of feelings in my brain and heart and I feel the urge of writing words down. Without really thinking about it. And this is one of the results. 
I have always felt, and still feeling every single day, I am not part of the life I am living. I am always looking for something different each moment and I often suffer about it. 
But my being foreign inside my soul is a positive attitude: I am always able to discover a new part of me each day.

Anyway... there is not much more to say...
Just let me know if you like or dislike it. 
It's so important to me!!!

Thank you, and good night.

Ps thank you Savi for suggesting me writing my poems in the blog :)

marti



Buonasera a tutti!

Come state oggi? Come è andata la vostra giornata?

Nel post di oggi voglio presentarvi (per la prima volta da vicino) le mie poesie.
Voglio condividere con voi quello che c'è dentro il mio libro... quello che sono io per davvero.
Il libro "Straniera dentro" contiene 40 poesie che ho scritto nel corso di 14 anni (in realtà ne ho scritte molte di più... ma non sono pubblicate ancora).
Per me è un tantino strano vedere quei pezzettini di me pubblicati, in mano a molte persone, ma è allo stesso tempo una grande soddisfazione quando un lettore mi contatta e mi dice che le mie poesie gli/le sono piaciute. Perciò ho deciso di pubblicarne qualcuna di tanto in tanto... Alcune di loro sono nate in inglese, ma per la pubblicazione le ho dovute tradurre in italiano.
Nel blog, ovviamente, compariranno in entrambe le lingue.

Fatemi sapere cosa ne pensate.


Voglio iniziare stasera con la poesia che ha dato il titolo al libro:

INQUIETI

sentirsi stranieri dentro
nel profondo dell'anima 
essere forestieri del mondo.
insoddisfatti nell'esistenza
inquieti nei luoghi comuni
e negli spazi troppo angusti
sfuggevoli fughe
da qui, repentini e nostalgici sogni
di libertà

Quando scrivo una poesia non penso mai (mai!) a quello che voglio scrivere. Ho solo una scossa lungo tutta la schiena, e il bisogno fortissimo di scrivere parole. Ed ecco, questo è uno dei risultati. 
Ho sempre sentito, e continuo a sentirla, la sensazione di non essere parte della vita che vivo. Sono in continua ricerca di qualcosa di diverso in ogni momento, e a volte ne soffro.
Ma il mio essere straniera dentro è anche quello che mi tiene in continua vita: rimanere un po' stranieri per riscoprirsi giorno dopo giorno.

ecco... non ci sono molte altre cose da dire..
Fatemi sapere cosa ne dite, se vi piace o meno.
E' molto importante per me!!!!


Grazie, e buonanotte.


ps un grazie a Savi per avermi instillato l'idea di spiegare le mie poesie nel blog.


marti




3 comments:

Savina said...

Martina: colei che riesce a collegare il cuore, le emozioni e il cervello alle parole con una sensibilità che pochi hanno. Ti abbraccio.

Marti Luna said...

:) grazie
Savi :*

davide said...

Esatto! Lei ha le capacità di trasmettere e comunicare emozioni e sensazioni con le parole.
Leggerle è come viverle o comunque alla fine dopo una riflessione dire "Siiii ...e verooo

Follow me